Il cacao, vizio sano o sfizio deleterio?

La maggior parte di noi, si sa, ama il cioccolato. Ci dà carica, tira su il morale, mette di buonumore… ma esiste un prezzo da pagare per questo alimento tanto popolare?
Innanzitutto, è bene distinguere il cioccolato dal cacao.

L’ALLENAMENTO DELLA FORZA: IL METODO PIRAMIDALE

Fra i diversi tipi di allenamenti per la forza, uno dei più popolari è forse il cosiddetto metodo “piramidale”.
Il principio generale alla base di tale metodo è la variazione sia di carico che di ripetizioni ad ogni, ma facciamo in modo di conoscerlo un po’ più da vicino…

LA VITAMINA E (tocoferolo)

Negli ultimi decenni la vitamina E è stata rivalutata in merito alla sua notevole azione antiossidante, che la rende quindi uno dei grandi alleati nella lotta ai radicali; una sua peculiarità è inoltre l’effetto sinergico in collaborazione con altri antiossidanti come ad esempio la vitamina C e il selenio

LA VITAMINA A (retinolo) e beta-caroteni

L’espressione “vitamina A” designa generalmente il variegato gruppo dei retinoli.
Il termine provitamina A indica invece tutti i carotenoidi, contenuti in natura sotto forma di complessi lipoproteici (ne ricordiamo solo il più importante:

IL CONDIZIONAMENTO CARDIO-RESPIRATORIO

Cosa intendiamo per “condizionamento cardio-respiratorio”?
Il condizionamento cardio-respiratorio è sostanzialmente l’obiettivo cui aspira un qualsivoglia allenamento che si prefigga la funzionalità cardiaca ottimale e un miglioramento dell’efficienza fisica

I BENEFICI DEL CALORE

“Datemi la potenza della febbre e saprò fare mirabilie”. Questa frase del filosofo greco Parmenide, vissuto nel V secolo a. C., non è priva di fondamento.

LA DIETA PRITIKIN

La dieta Pritikin rappresenta un caso piuttosto singolare nel suo genere…
Stavolta, a “inventare” un particolare regime alimentare non è infatti un medico bensì una persona professionalmente del tutto estranea all’ambiente della medicina.

I CARBOIDRATI

Iniziamo innanzitutto col precisare che i carboidrati vanno suddivisi in categorie distinte.
In base alle caratteristiche delle molecole che li costituiscono, riconosciamo due diverse tipologie di zuccheri: